NASA Space Apps Challenge - Torino

19/10/2019

 

 

 

I3P porta a Torino per la quarta volta consecutiva la NASA Space Apps: iscriviti e partecipa all'hackathon più grande al mondo dedicato allo Spazio e al pianeta Terra!

 

COSE DA SAPERE

• OBIETTIVO: trovare idee e soluzioni innovative alle sfide dello Spazio e della Terra. Proponi la tua soluzione ad una delle challenge pubblicate dalla NASA.

 

• DURATA: 48h non-stop. Se vuoi, puoi dormire in struttura. Si parte alle 9.00 di sabato 19 ottobre e si termina con la cerimonia di premiazione domenica 20 alle 16. 

 

• PARTECIPANTI: Studenti, neolaureati, ricercatori e persone del mondo accademico, professionisti e semplici curiosi si confronteranno con figure tecniche di alto livello, partner istituzionali, imprenditori, aziende. Tutti sono i benvenuti alla NASA Space Apps Challenge! 

 

• COMPETENZE: Sono necessarie competenze trasversali per risolvere le sfide dello Spazio. Tutti i profili sono utili: Tech, Data, Business, Design, Comunicazione, Umanistici.

 

Iscriviti! La partecipazione all'hackathon è gratuita: vieni a fare il pieno di opportunità, mentorship, networking e mostraci le tue abilità di problem-solving, usa le tue competenze e porta le tue idee.

 

REGISTRAZIONI

La partecipazione alla Space Apps Challenge è gratuita, ma occorre registrarsi.

Visita il sito ufficiale: 2019.spaceappschallenge.org/locations/turin

 

OPEN DATA

Grazie alle sue infrastrutture, la Nasa raccoglie dati di alta qualità che coprono tutte le parti del pianeta, con l'obiettivo di dirci qualcosa in più sul mondo in cui viviamo, prevedendo i futuri processi della Terra. Entra a far parte anche tu di questa esplorazione scientifica: durante l'hackathon la NASA metterà a disposizione dei partecipanti la sua banca dati, da utilizzare e implementare liberamente nei vostri progetti.

 

PROGRAMMA (in aggiornamento)

Sabato 19 ottobre

Domenica 20 ottobre

9.00 Registrazioni

9.30  Saluti di benvenuto e introduzione alle sfide

10.00 Presentazione dei mentor e della giuria

10.15 Inizio dei lavori

I team sviluppano i progetti con il supporto dei mentor.

13.00 Pausa Pranzo

14.00 Ripresa lavori

20.00 Cena

La struttura rimarrà aperta tutta la notte.

9.00 Colazione

9.30 Inizio lavori

13.00 Pausa pranzo

14.30 Consegna dei lavori

15.00 Pitch: i team presentano i progetti in un pitch della durata di 5 minuti con il supporto di slide.

16.00 Cerimonia di premiazione: la giuria valuta i progetti e dichiara i vincitori. 

 

 

 

 

PREMI

• Il team che, rispondendo al tema di Space Apps 2019, meglio interpreterà la Vision del Center for Near Space (vedi https://bit.ly/2ovvl3n) riceverà il premio "Il Futuro Prossimo Possibile” di 500 Euro.

 

MENTOR

 

Lorenzo Feruglio, PhD in Aerospace Engineering, Founder and CEO
Fondatore e CEO di AIKO, PhD in Ingegneria aerospaziale presso il Politecnico di Torino, Italia, con una tesi sull'intelligenza artificiale per migliorare l'autonomia delle missioni dei piccoli satelliti (2017). È entrato a far parte del CubeSat Team del Politecnico di Torino nel 2009 come sviluppatore di software per e-st@r-I, nel 2013 è diventato team leader nella ricerca e sviluppo di software di volo. Ha esperienza di progettazione, sviluppo e operazioni con i due satelliti del Politecnico di Torino, lanciati nel 2012 e nel 2016. Nell'ambito del progetto est@r-II, ha partecipato alla campagna di verifica e integrazione, prima in ESA ESTEC e successivamente in Guyana francese, integrando il satellite sul lanciatore Soyuz (2016). E’ stato ricercatore alla NASA JPL per due anni (2015, 2016) per un totale di 9 mesi, sviluppando algoritmi per l'autonomia delle missioni e simulando missioni di piccoli satelliti. E’ stato inoltre ricercatore al Massachusetts Institute of Technology (2014) per due mesi, sviluppando algoritmi per la progettazione di missioni autonome. Ha lavorato come Operations Architecture Engineer presso SES, Lussemburgo (2012), sviluppando procedure di controllo automatiche per la flotta satellitare SES nel progetto EASO.

  
 Ilaria Bloise, MSc in Space Engineering, ex-Arizona University: Deep Learning Engineer
Ingegnere Deep Learning di AIKO, si è laureata in ingegneria spaziale al Politecnico di Milano, Italia. Ha dimostrato una straordinaria esperienza nella progettazione di algoritmi di intelligenza artificiale per applicazioni spaziali grazie a una tesi sviluppata presso il dipartimento di ingegneria industriale e di sistema dell'Università dell'Arizona (USA). Il progetto finale "Un approccio di Deep Learning all'atterraggio lunare autonomo" è stato un'attività di ricerca nel campo di strumenti innovativi per la navigazione e il controllo di veicoli spaziali nelle operazioni di prossimità della Luna. Il lavoro si è concentrato sulle tecniche di Deep Learning per la determinazione delle azioni di controllo ottimali a partire dalle immagini grezze acquisite dalle telecamere di bordo. Per AIKO, è leader tecnico per le attività di Deep Learning / Data Science.
  
 

Alessandro Benetton, MSc in Aerospace Engineering, ex-Thales: Mission Autonomy Engineer
Alessandro si è laureato nel 2018 in Ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino con una tesi sull'ottimizzazione delle traiettorie non kepleriane. È entrato a far parte del CubeSat Team Polito nel 2015, per una collaborazione sullo studio di fattibilità di un approccio multi-attribute tradespace exploration all'analisi di missioni CubeSat, basato sullo sfruttamento degli algoritmi genetici. Nel 2017 ha iniziato a collaborare con AIKO, esplorando le capacità degli algoritmi di Deep Learning per il rilevamento di nuvole di ghiaccio nell'atmosfera di Marte. Nel 2018 ha consolidato la sua conoscenza ed esperienza sui sistemi spaziali durante il periodo di lavoro ad Thales Alenia Space Italia, sviluppando algoritmi specifici per l'ottimizzazione della traiettoria, l'analisi della missione e le operazioni spaziali. Questa attività è stata fondamentale per aumentare le sue capacità di interagire con professionisti e tecnici nella progettazione di veicoli spaziali e di missione.

  
 

Mattia Varile, BSc in Aerospace Engineering, ex-CubeSat Team: Deep Learning Engineer
Deep Learning Engineer presso AIKO, attualmente frequenta il suo ultimo anno diMaster in Ingegneria Aerospaziale presso il Politecnico di Torino. È membro delTeam Polito di CubeSat dal 2013. I suoi studi hanno coperto molti aspetti delletecnologie all'avanguardia: addictive manufacturing, fotonica, ingegneria deisistemi basata su modelli, Blockchain, finanza quantitativa. La sua precedenteesperienza in Keylight Technologies come co-inventore e Project Manager, gli hapermesso di comprendere a fondo il valore e il potere dirompente dei progetti diavvio. Infine, la sua lunga esperienza in AIKO gli ha permesso di esplorarel'ambiente di Intelligenza Artificiale. Le sue attività si sono concentrate principalmente sullo sviluppo di retineurali convoluzionali, definendo i processi e le procedure per la manipolazione e l'ottimizzazione delle CNNper hardware a basso consumo e di bordo. Queste attività sono state descritte e particolarmente apprezzatedalla comunità scientifica nel contesto di conferenze specializzate. Mattia è attualmente responsabile dell'ottimizzazione del Deep Learning per i sistemi embedded.

  
 

Christian Cardenio, MSc in Aerospace Engineering, ex-Rolls Royce: Software Engineer
Christian si laurea nel 2016 in Ingegneria aerospaziale presso il Politecnico diTorino con una tesi su un caso di studio CubeSat interplanetario volto adaumentare l'autonomia della missione attraverso le reti neurali. Nel 2013 iniziauna collaborazione con il Team Polito CubeSat, focalizzato sulla progettazione diun sistema C&DH basato su eventi / messaggi per il 3-St @ r 3U CubeSat. Dopo lalaurea, rafforza le sue competenze in ingegneria dei sistemi come ricercatore presso Thales Alenia Space, occupandosi della progettazione preliminare delsistema di propulsione elettrica STRONG Space Tug. Nel 2017 si unisce a Rolls-Royce nel Regno Unito comeIngegnere di sistemi di controllo, migliorando la sua conoscenza dei processi di progettazione e verifica e lavorando sull'aggiornamento principale del Trent700 Engine Electronic Controller, l'implementazione dell'analisi e mappatura del software di volo automatizzato, la gestione dei requisiti e l'indagine e larisoluzione dei problemi. Con un background consolidato nella progettazione di software e sistemi, ingegneria dei sistemi e sviluppo software, nel 2019 è assunto in AIKO come ingegnere del software, responsabile dell'assicurazione del prodotto software, pratiche DevOps, come test automatizzati eintegrazione continua e integrazione software per Tecnologia MiRAGE.

  
 Piero Messidoro
Laureato in Ingegneria nucleare al Politecnico di Torino. Lavora per Thales Alenia Space dal 1975 nell'area Ingegneria dei sistemi, verifica e prove. Ha avuto responsabilità dirette nei veicoli spaziali con o senza equipaggio, inclusi satelliti scientifici e moduli della Stazione spaziale internazionale. Dal 2013 è stato Chief Technical Officer di Thales Alenia Space Italia e vicedirettore CTO per la R&S, la tecnologia e la politica dei prodotti attraverso l'intero TAS fino al suo ritiro un anno fa. Sulla base della sua esperienza nell'ingegneria dei sistemi e nell'ottimizzazione dei processi di verifica e test, è stato attivo nell'iniziativa Cooperazione europea per la standardizzazione dello spazio, in particolare in rappresentanza dell'Agenzia Spaziale Italiana presso l'Autorità Tecnica, come membro del Sistema ECSS-E-10 " Engineering Working Group, Convenor dell'ECSS-E-10-02 “Verification” WG e membro dell'ECSS-E-10-03 "Testing" WG. È stato anche membro del Comitato Organizzatore dell'ESA Environmental Testing Symposium e International coordinatore del seminario di prove aerospaziali Dal 2001 Messidoro è professore esterno presso il Politecnico di Torino tenendo lezioni di ingegneria dei sistemi e gestione dei programmi nel Master internazionale SEEDS (SpacE Exploration and Development Systems) e in altri sistemi Corsi di ingegneria, è ancora attivo nel settore spaziale e tra le varie collaborazioni con Università e Istituzioni sta attualmente supportando il Piemonte Regione come presidente del WG NEREUS "tecnologia dall'esplorazione dello spazio" e esperto spaziale nell'agenzia piemontese per l'innovazione e l'internazionalizzazione delle PMI. Grazie al suo contributo alla ricerca e alle missioni di esplorazione spaziale, l'Unione Astronomica Internazionale e la NASA assegnarono il nome "Messidoro" all'Asteroide 24856.
  
 

Biagio Cotugno
Biagio Cotugno è un ingegnere aerospaziale, che ha focalizzato i suoi interessi ed il suo lavoro nel settore spaziale. Attualmente lavora presso Argotec srl, dove prende parte attivamente allo studio, implementazione, integrazione e test di missioni spaziali per nanosatelliti oltre che partecipare a riunioni tecniche con le Agenzie Spaziali internazionali.

 

 

 

Alessandro Balossino
Ingegnere meccatronico che lavora in ambito spaziale dal 2012. In questo periodo è stato coinvolto in diversi programmi di ricerca per l’esplorazione spaziale e nello sviluppo e qualifica del Sistema di Discesa della missione ExoMars 2020. Attualmente lavora nell’unità di ricerca e sviluppo di Argotec, dove coordina i progetti che coinvolgono l’Intelligenza Artificiale, sistemi elettronici avanzati e l’Additive Manufacturing.

 

 

Sono in arrivo novità su ospiti speciali e sponsor.

Tutta la parte formale dell'evento (speech, presentazioni, pitch) sarà affrontata in lingua inglese. Sia per permettere agli ospiti stranieri di seguire al meglio l'evento, sia per meglio aderire al format internazionale.

Space Apps Challenge è un'iniziativa dell'Open Innovation Project della NASA, 
nata sui valori della trasparenza, della partecipazione e della collaborazione, portata a Torino da I3P.

 

ORGANIZZATORE



TECHNICAL PARTNER

                 Aiko         Argotec

 

SPONSOR

Sticker mule

MEDIA PARTNER


Share